La cosa più inutile esistente sulla terra è 'la critica'. In fatto di arte, in fatto di cinema ed in fatto di musica. La critica è solo "l'arte di chi non sa creare" e si limita a criticare. Un critico si illude di poter giudicare per il semplice fatto di aver studiato 'la storia della musica' e poche altre cose, che non hanno niente a che vedere con una determinata band. Ogni persona che crea, crea con uno scopo, che sia la pace o lo sterminio dell'umanità, resta il fatto che come creazione va rispettata, quindi seguita o evitata. Seguire o evitare. O meglio creare ... non giudicare la creazione altrui. Non c'è necessità di giudizio se non per chi non è capace di creare qualcosa. Se ciò che noi creiamo vi piace, quindi seguiteci, se non vi piace, evitateci.